LA FIAT TORINO AUXILIUM ABBRACCIA DAVIDE PARENTE

Tutta la Fiat Torino Auxilium, la proprietà, i dirigenti, lo staff e i giocatori partecipano al dolore di Davide Parente e della sua famiglia per la scomparsa del papà Vittorio, ex giocatore dell’Auxilium nel primo periodo d’oro della pallacanestro cittadina. La famiglia Forni si stringe commossa a Davide in questo giorno di tremendo dolore.

Ufficio Stampa Fiat Torino Auxilium : Roberto Bertellino – Benedetta Abbruzzese

LA SODDISFAZIONE DELLA CROCETTA PER LA CONVOCAZIONE IN NAZIONALE DI CHIARA GRATTINI

ll Basket Don Bosco Crocetta esprime tutta la sua soddisfazione per la convocazione di Chiara Grattini al prossimo raduno della Nazionale Under 17 femminile in programma a Caorle (Ve) dal 5 al 7 marzo. Torinese, classe 2001, cresciuta cestisticamente alla Crocetta, Chiara ha già debuttato in A2 con la maglia del Pordenone, società affiliata alla Reyer Venezia, con cui disputa i campionati giovanili. Crocettina dai 6 ai 13 anni, fino alla categoria Under 13, Chiara ha disputato un torneo Under 14 in doppio tesseramento con il Basket Venaria. Poi 3 anni con Libertas Moncalieri: il primo in Under 14 e Under 15 (con il gruppo 2000), quindi in Under 16 (terzo posto alle Finali nazionali di categoria) e Under 18.

SINDACA E TIFOSI AD ACCOGLIERE OGGI LA FIAT TORINO DOPO LA VITTORIA DI FIRENZE

Ritorno trionfale oggi per la Fiat Torino Auxilium reduce dalla vittoria di ieri sera nella finale di Coppa Italia contro la Germani Brescia. Parte della squadra e della dirigenza è rientrata con il Frecciarossa numero 9570 delle 13.30 a Torino Porta Susa. Ad accoglierla anche la prima cittadina, Chiara Appendino: “Non potevo non essere presente in questo momento così importante per la città e per il nostro movimento sportivo – ha dichiarato con grande enfasi – e volevo fare i personali complimenti a giocatori, Società e staff per l’impresa compiuta”.

LA FIAT TORINO E’ FANTASTICA. LA COPPA ITALIA E’ SUA, LA STORIA ANCHE

Quarantadue anni dopo l’unica finale della propria storia l’Auxilium, ora Fiat Torino, torna a competere per un trofeo nell’arena del Mandela Forum di Firenze. Dalla Coppa Korac alla Coppa Italia per la realizzazione di un sogno che a molti era parso inimmaginabile solo un settimana fa, nonostante il ritrovato appuntamento con il successo in campionato a Pesaro. Avversaria la Germani Brescia, una delle massime protagoniste di stagione.

CROCETTA KO A DOMO, MA NON FINISCE QUI

La Crocetta esce sconfitta dal big match di Domodossola e, insieme ai due punti che portano a 4 le lunghezze di ritardo dagli ossolani in classifica, lascia sul campo anche la differenza-canestri. Ancora una volta i gialloverdi si presentano al via con alcuni elementi non al meglio della condizione: su tutti Gioria, risparmiato per larghi tratti dell’incontro. Poi i salesiani mettono insieme numeri non certo esaltanti: 13/37 da due, 5/23 da tre, 12/18 ai liberi, 17 rimbalzi in meno (ben 10 in meno in attacco).

B/M – Una buona prestazione non basta, Allmag PMS ko contro San Miniato

Parte fortissimo la PMS, segnando con Enihe e Ianuale subito un break che vale il 2-6. San Miniato dopo le difficoltà in avvio, piazza un controparziale con il duo Nasello-Bertolini, guadagnando la testa della gara (9-6). Capitan Delvecchio, Enihe e Buffo pareggiano i conti, riportando la partita in una situazione di parità (12-12), ma la PMS è in ritmo e il break di 7-0 firmato Creati-Delvecchio vale un buon vantaggio per la Allmag (12-19) quando manca poco più di 1’ alla fine del primo quarto. Negli ultimi 60’’ i padroni di casa accelerano ricucendo fino a -1 (18-19).

GU2TO CUP: A TORINO VINCE NAPOLI 54-69, PANTERE OTTAVE IN CLASSIFICA

La 18° giornata della Gu2to Cup vede la Fixi Piramis Pallacanestro Torino ospitare la Saces Mapei Givova Napoli, le ospiti vincono 54-69. La squadra biancostellata, nonostante la sconfitta, resta all’ottavo posto sfruttando la sconfitta casalinga che ha subito Vigarano contro San Martino di Lupari.
Primo quarto inaugurato da una tripla di Milazzo, rispondo Bone, Harmon e Gemelos. Napoli trova il 7-12 e coach Riga chiama sospensione al 7’.
La Dike allunga e trovato il 7-20 entrano in campo Marangoni, Gill e Bocchetti, è proprio quest’ultima che subito brucia la retina con una bomba.

5PARI – COLLEGNO: LA 5PARI LOTTA, SOFFRE E VINCE, COLLEGNO KO.

La 5PARI mette in campo una prestazione di cuore e di squadra per battere Collegno, andando al di là di assenze e acciacchi. In una partita tiratissima, dall’esito incerto fino alla fine, Vetrone e compagni sono bravissimi a non perdere mai il filo del discorso e a vincerla nel finale. La doppia doppia del capitano, i punti pesantissimi di Olowu, l’apporto sui due lati del campo di Canepa sono solo la copertina di un gruppo che ha saputo rimettersi in gioco, assumendosi le proprie responsabilità. Il tutto in un Moncrivello pieno e caldo come non mai, giusta cornice ad una grande serata.

LA FIAT TORINO SI ESALTA NEL FINALE E GUADAGNA LA SFIDA PER IL TITOLO. CREMONA KO

Ancora il Mandela Forum di Firenze protagonista nell’ospitare la prima delle due semifinali delle Final Eight di Coppa Italia, tra la Fiat Torino e la Vanoli Cremona. La Fiat Torino parte un po’ contratta e fatica nel trovare il canestro, sia dalla lunga che dalla media (4 su 17 dal campo). Più efficace l’approccio di Cremona che chiude a +10 il primo quarto (22-12). Nel secondo quarto la Fiat Torino cambia atteggiamento difensivo e trova le prime triple di Vander Blue. I gialloblù si portano a +4, vengono ripresi e superati dai colleghi della Vanoli, poi i primi 20 minuti terminano in parità (40-40).

B/M – La Allmag fa visita a San Miniato. Coach Spanu: “Continua il nostro processo di crescita

Dopo la sfida persa al Moncrivello contro la capolista Omegna, la Allmag PMS riparte dall’importante trasferta contro San Miniato. I toscani si trovano in una particolare posizione di classifica: appollaiati a quota 20, insieme a Oleggio ed Empoli, occupano al momento la quintultima piazza in classifica che, se il campionato finisse oggi, li costringerebbe al playout; paradossalmente, però, con soli due punti in più, l’Etrusca sarebbe nella lotta per l’ultimo posto utile ai playoff.