SERIE C GOLD: BRUTTO DERBY, IL CUS CEDE ALLO SPRINT ALLA 5 PARI

Una partita così non poteva che finire così. In un oceano di errori, la vittoria va a chi ne commette uno in meno dell’avversario, cioè la 5 Pari.
Derby avarissimo di contenuti tecnici quello della stracittadina giocata alla Moncrivello. E nel complesso povero anche di emozioni, nonostante l’agonismo e la gran tensione su entrambi i fronti e il finale punto a punto. A dominare è soprattutto la paura di perdere. Più forte di tutto. E madre di giocate sconclusionate, forzature, erroracci in serie. Insomma una …partitaccia.

LA CROCETTA SPAVENTA LA CAPOLISTA

Un’ottima Crocetta va ad un soffio dal colpo grosso sul campo della super capolista Zimetal. I salesiani ci mettono qual qualcosa in più che serve in situazioni così e sono loro per larghi tratti a dettare i temi della partita. I piccoli errori vengono pagati a caro prezzo, come sempre capita quando ci si trova a giocare contro formazioni forti come la Fortitudo, e manca ancora il guizzo per ribaltare il pronostico, però i ragazzi di Arioli tornano dal PalaCima con la consapevolezza di non essere per niente lontani.

Sorbino Cup: a Sesto San Giovanni il Geas s’impone nell’ultimo quarto contro l’Iren Fixi

Con Trucco a referto solo per onor di firma, l’Iren Fixi Torino in quel di Sesto San Giovanni cade al Palafalck per 84-68. Nella diciassettesima
giornata della Sorbino Cup Serie A1 femminile, la squadra di coach Riga resta in partita fino all’ultimo sul parquet di una delle squadre più
insidiose del campionato. La squadra sabauda ha lottato fino all’ultimo prima di cedere i due punti alle avversarie più accreditate. Pronti via è Sesto San Giovanni a trovare il primo canestro con Loyd che dalla lunetta realizza entrambi i tiri liberi.

LA 5PARI ROMPE LA MALEDIZIONE CUS, IL DERBY E’ SUO

Russano e Celada aprono il derby con due canestri dal perimetro, il Cus sembra essere partito con più energia. I due punti di Drame valgono il meno tre, quelli di Ceccarelli mettono completamente in gara la 5PARI. Il tutto è confermato dal canestro, dopo il rimbalzo offensivo, di Drame. Raiteri si iscrive alla partita con la tripla del 9-5, Riviezzo si arrangia in post e sigla il meno due. De Angelis si fa sentire in area, apre il contropiede convertito con il 2+1 da Antonietti.

UNDER 18 ECCELLENZA: MARRONE TRA I 5 MIGLIORI STUDENTI/ATLETI DELLA ‘NEXT GENERATION CUP’

Sarà premiato stasera a Firenze nel corso della seconda giornata della Final Eight di Coppa Italia di serie A. Il giocatore del CUS Torino Basketball Simone Marrone, classe 2000, figura tra i 5 giovani che saranno premiati stasera dalla LegaBasket di serie A come migliori studenti/atleti della prima edizione della ‘Next Generation Cup’, la cui fase finale è in svolgimento a Pistoia, in contemporanea alla Final 8 di Coppia Italia di serie A di Firenze.

SORBINO CUP: L’IREN FIXI DOMENICA A SESTO SAN GIOVANNI

Domenica 17 febbraio torna in campo l’Iren Fixi Pallacanestro Torino, che alle 18.00 gioca a Sesto San Giovanni in casa dell’Allianz Geas. La squadra milanese è tra le più insidiose ed imprevedibili di questo campionato di Serie A1 femminile nonostante si tratti di una neopromossa. Le rossonere sono ottave con 12 punti all’attivo, a differenza delle pantere torinesi che hanno messo in cascina 4 punti. L’Allianz è reduce dalla vittoria casalinga ottenuta contro Lucca ribaltando il pronostico che vedeva favorite le toscane, mentre l’Iren Fixi ha ceduto il passo in quel di Broni.

LA FIAT TORINO REGALA SPETTACOLO E BATTE SASSARI 102-83

La sintesi  Fiat Torino opposta nella 4.a giornata del girone di ritorno al Banco di Sardegna Sassari, per la seconda sfida casalinga consecutiva dopo quella vinta domenica scorsa al PalaVela contro la Grissin Bon Reggio Emilia. Torino è esplosiva nel primo quarto, con grandi soluzioni da tre e spettacolo assortito in attacco, nonchè un ottimo atteggiamento difensivo. Dal cocktail scaturisce il 33-20 dopo i primi 10 minuti.

LE PANTERE DELL’IREN FIXI TORINO CADONO A BRONI

Nella diciassettesima giornata della Sorbino Cup Serie A1 femminile, l’Iren Fixi cade, come da pronostico, sul caldo e difficile parquet del PalaBrera di Broni, dove le padrone di casa si sono imposte per 80-54. Il primo quarto vede un grande avvio bronese con Wojta e Milic, le quali subito cercano di imporre il gap tecnico che vi è tra le due compagini.  L’Iren Fixi reagisce guidata dalla caparbietà di capitan Milazzo e rientra in gara sul 14-13 firmato da Trucco al 7’. Le neroverdi riprendono in mano le redini del gioco e chiudono il primo quarto in vantaggio per 24-15.

SERIE C GOLD: UN CUS DEBORDANTE SFIORA I 100 CONTRO IL CANESTRO

Con un terzo quarto da 36-13 il CUS risolve la questione con Il Canestro, si mantiene in zona playoff e soprattutto conserva intatto il vantaggio su quella playout. Come sempre le cifre dicono in parte, ma dicono: ben 48 i punti cussini in area, 20 i rimbalzi in più, 21 (a 12) da rigiocate, 31 (a 2) dalla panchina, 39 minuti e 39 secondi al comando. Il Canestro ‘partecipa’ alla vittoria dei torinesi tirando nel complesso 23 su 70 (con 6 su 30 da tre), frutto di una serie incredibile di forzature e iniziative individuali.

LA CROCETTA VINCE IL DERBY CON LA 5 PARI ED È QUARTA DA SOLA

Ancora un arrivo gomito a gomito per la Crocetta che, con un colpo di reni negli ultimi 2 minuti, fa suo il derby della Ballin con la 5 Pari. Il punteggio finale e quelli Intermedi, in particolare i primi due, fotografano una gara costellata di errori al tiro: non malvagia la percentuale dei salesiani da due, anche se le conclusioni sono poche (15/28); meno bene invece i dati da tre (4/17), dalla lunetta (15/22) e a rimbalzo (8 in meno).  Ma anche gli ospiti litigano a più riprese e in maniera vistosa e deleteria con il canestro.