2008 Partnership con San Mauro

Nel 2007 a causa di un improvviso spostamento delle date della coppa Italia , nella fase della preseason , il cus Torino era impossibilitato a mandare i suoi atleti convocati nel cuore gialloblu team del memorial Albano , fiore all’occhiello dell’Associazione Cuore Gialloblu impegnata a 360 nel dare visibilità allo sport dei canestri caduto nell’oblio dopo  la vertiginosa fase calante dell’Auxilum.

Proprio dei contatti con dei tifosi dei Torello , che negli anni stavano consolidando una nuova forza cittadina , la pallacanestro San Mauro , consentiva alla manifestazione non solo non perdere il suo fascino ma anzi , offriva l’occasione di allargare le vedute ed il raggio di azione dell’associazione riuscendo così ad allargare i propi confini anche al di la del Po.

Inoltre l’innesto dei 2 san mauresi del tempo , l’USA james Brewer ( arrivato a San Mauro proprio su segnalazione dell’Associazione Cuore Gialloblu ) e dell’Ivoriano Alex Guedè hanno contribuito non poco alla riuscita della manifestazione che ricordiamo aveva come intento di portare una squadra della città che sia la risultante delle piccole reltà perennemente in confiltto tra loro , insieme opposta ad una realtà professionistica.

Nel 2008 la collaborazione con San Mauro si cementa ufficialmente , i risultati sportivi e promozionali della società  contribuiscono a riempire le pagine del ns. sito che diventava giorno dopo giorno un riferimento per i torinesi e per consolidare il rapporto si organizzava il memorial Albano tra le mura del Palaburgo , un impianto che ancora oggi  sfoggia serigrafie con il logo dell’associazione in bella evidenza.

Quell’edizione fu anche decisiva per la storia recente del ns. basket , si cambio il format , si incontrarono 2 realtà emergenti per la prima volta , la pall. Moncalieri ( già molto collaborativa con l’Associazione ) squadra di punta cittadina avendo conquistato la B2 elevando l’asticella torinese ferma all C1 e la nuova Pall. San Mauro salita per la prima volta in C1. Il Torneo non a caso viene titolato “LA TORINO CHE CRESCE, LA TORINO CHE VINCE”

Inotre per la prima volta il torneo prevedeva anche una versione U15 , per dare ai ns. ragazzi un occasione di giocare davanti ad una platea importante ai fini di fare esperienza.

Quel primo incontro consenti a 2 realtà emergenti di incontrarsi e confrontarsi, dove l’associazione promosse e trasmise il suo spirito di unione e bisogno di creare sinergie .

Pochi mesi prima l’associazione conobbe ed iniziò una stretta collaborazione fino ai giorni ns. con una persona che pochi anni dopo avrebbe cambiato per sempre la geografia non solo del basket cittadino ma di tutta la regione, sapendo recepire i concetti e superare i preconcetti  e creando le sinergie giuste .

Dall’unione dell’entusiasmo e le capacità della San Mauro di Paolo Terzolo e la Moncalieri sapientemente organizzata e strutturata di Poalo Boella e Julio Trovato , stava per nasciere la PMS , diventata PMS Torino nel 2011 . Ci piace pensare che l’Associazione Cuore Gialloblu abbia messo un importante mattoncino nella costruzione di questa solida casa.