SERIE C GOLD, TRA CALENDARIO, FORMULE E MERCATO

La pubblicazione del calendario provvisorio della C Gold 2017/2018 ci da’ lo spunto per provare a chiarire la situazione attuale per le tredici partecipanti. Saranno solo tredici le squadre che si affronteranno dall’8 di ottobre,infatti il Reba , neopromosso dalla C Silver, ha dato forfait. Il comitato regionale, pur riaprendo il termine per le iscrizioni, non è riuscito a colmare questa lacuna. Dall’ufficialità della rinuncia si sono immaginati vari scenari,  in parte spazzati via dalla riunione tra CR e società. Niente C unica, niente fusione, almeno per ora, con la Liguria. Campionato a 13( qui la formula), con retrocessioni e promozioni dalla C Silver dipendenti dai risultati delle squadre piemontesi in Serie B.

Nella tabella si definiscono i casi possibili, inoltre il comitato punta a ripristinare il numero di partecipanti alla C Gold. Non sono mancate, e non mancheranno le polemiche, i distinguo e le ipotesi alternative, ma, almeno per quest’anno, le regole sono queste. L’impegno del presidente Mastromarco ad ascoltare le istanze delle varie squadre è stato apprezzato. Così come è chiara la volontà di mantenere la C Gold in Piemonte, campionato rimasto in sole cinque regioni. Superata la “noiosa” parte sulle regole, ci possiamo concentrare sul vero divertimento estivo: il mercato.

La 5PARI Torino è voluta ripartire dal nucleo  del roster dello scorso anno, aggiungendo un elemento importante come Tuninetto, ed una batteria di giovani interessantissimi che presto verrà svelata.

Restando a Torino, il Cus perde coach Arioli, accasatosi alla Crocetta. Gli universitari confermano Russano, Campanelli, Chiotti, Stola e Di Matteo. Riportano alla Panetti Riviezzo, ma dovranno fare a meno di Conti, Marengo e Crespi.

La Crocetta, accreditata di un budget importante, dopo la firma di Ariola è circondata dal silenzio. Perderà sicuramente Gotti e Francione. Maccagno dovrebbe essere in uscita. In entrata, praticamente ufficiali, Conti e Gioria da PMS. In attesa di altre news, i salesiani si candidano molto seriamente ad un ruolo da protagonisti.

Collegno il presidente Pianotti fa sul serio. Nuovo coach, Leccia prende il posto di Carbone, e nuovo roster. Dallo scorso anno rimangono Giustetto, Felletti, Portigliotti, Scalzo e Miglini. Arriva da Saluzzo il bomber Diego Calzavara, da Settimo il play/guardia Sappa. Sotto le plance, importanti le firme del ’96 Trovato e del tedesco Neukamm, dominatore dei playground estivi.

Ciriè prende Savoldelli dal Reba. Coach Pistol passa dietro la scrivania, diventando d.s., il suo posto è preso da Massimo Cibrario. Casale, che giocherà di venerdì sera, si presenterà con la classica formazione under, sarà interessante la possibilità di giocare contro un vice-campione mondiale.

Da Alessandria trapelano pochissime informazioni. La Fortitudo di coach Vandoni perde Dotti e Facchino, ma siamo sicuri che allestirà un super roster, che dovrebbe già comprendere i vari Vitali, Bacchini e Skara. Il canestro di coach Talpo dovrebbe aver perso il lungo Ricci.

Borgomanero perde Vitale, Gay e soprattutto Pedrazzani, una delle note più positive della scorsa stagione. Trecate stravolge la squadra con un mercato importante. Via Cavallaro, Di Paola, Fant, Bassi e Colombo. Dentro Peroni, play classe ’92. Dalla Lombardia arrivano l’ala piccola Davide Pizzala, 1996, e il play Tannoia, 1997. Confermati Negri, Lanza, Romano e Leqejza. Per ora nessuna notizia su Scrocco.

Fossano cambia il coach, vai Dematteis, dentro Michael Magagnoli. Tra i giocatori, ufficiali gli a di Maffeo e Milone, si registra ,in entrata,  la presa del play Banchelli da Varedo. Praticamente ufficiale anche l’arrivo di Pavone, ala del ’97, proveniente dalla Ginnastica, ma scuola Biella.

Bra fa la voce grossa. Prende Piano come playmaker, Francione in ala e conferma i corteggiatissimi Alberti e Tarditi. Coach Lazzari dovrà fare a meno di Grosso, che va a Saluzzo, e Rampone, preso da Alba.

Domodossola si vuole risalire subito. Il nuovo allenatore Enrico Fabbri avrà a disposizione i nuovi arrivi: Tommei, playmaker dalla Sangiorgese, Federico Antonietti, di ritorno in Piemonte dopo l’esperienza a Piadena. Sotto canestro arriva Zeneli, torna in via Rosmini Borko Kukelakovic, protagonista, due anni fa, della promozione. Confermati il giovane Nagini, Avanzini e Serroni.

Il livello medio sembra essersi alzato, sarà un campionato durissimo, ma sicuramente divertente. Restate con noi e non vi perderete nulla.

Matteo Sacchi: Addetto stampa 5Pari Torino