SERIE C GOLD: L’AUXILIUM CUS TORNA ALLA VITTORIA

A distanza di un mese, l’Auxilium CUS torna al successo superando alla Panetti al supplementare il Basket Fossano. Due punti sudati, che i gialloblu di Porcella sembrano fare loro sul +13 di metà terzo quarto, ma arrivano soltanto nel prolungamento grazie a due invenzioni da lontano di Chiotti e Di Matteo.
Due punti importanti, perché conquistati dopo il turno di riposo (con Crocetta e Domo i gialloblu sono finora gli unici ad averlo fatto) e perché strappati ad una diretta concorrente che prima della palla a due li appaiava in classifica. Due punti che portano il nome e il cognome di Silvio Riviezzo: 18 punti, 7 su 10 da due, 17 rimbalzi, 7 falli subiti.
Il Fossano mette in quintetto i suoi tre lunghi e li usa a dovere nelle battute iniziali. Lo 0-4 è tutto di Comino, Torino risponde con una tripla di capitan Campanelli. Ma per trovare una quadra i gialloblu ci mettono parecchi minuti, incontrando difficoltà su entrambi i lati del campo: contro la stazza e la determinazione di un avversario che conquista rigiocate in serie e non permette a Russano e compagni di portare il ritmo del match su livelli troppo elevati. Il resto lo fanno le sbavature in attacco dei cussini, che si perdono in perse e tiri corti: ecco quindi spiegato il 5-10 del 5’, e poi il 6-13 di un paio di minuti dopo. Entra Tiberti e la partita dell’Aux CUS cambia. Il taglia-fuori inizia a funzionare e le conseguenti rapide riaperture del gioco consentono ai gialloblu di proporre soluzioni di maggior pericolo: Tiberti si butta dentro e segna, quindi serve un assist d’oro a Riviezzo, fermato in maniera fallosa: 1 su 2 a gioco fermo, 9-13. Il passaggio a zona non sortisce grandi benefici ai fossanesi, che subiscono ancora in chiusura di quarto: Campanelli taglia il campo con un lungo passaggio per Stola, a cui non resta che depositare nella retina il -2, poi chiude da oltre l’arco il primo periodo sul 14-16. In apertura di seconda frazione Maccario mette le basi della sua ottima prestazione portando l’Alcoolital sul +5. L’Aux CUS non sta con le mani in mano e cresce a vista d’occhio, trovando sia le percentuali al tiro che la costanza di equilibrio in difesa cercate invano nella prima dozzina di minuti: Tiberti e Chiotti la avvicinano, Fantolino, appena entrato, mette dentro i 3 del pareggio a quota 21. È ancora Tiberti, sempre da tre, a firmare il primo sorpasso cussino della serata. Russano e Riviezzo ritoccano ancora il vantaggio fino al 28-21. Nel parziale complessivo di 14-2 il dominio a rimbalzo difensivo gioca un ruolo fondamentale. Nei 2 minuti che precedono l’intervallo l’Aux CUS tocca il +7 per altre 3 volte. L’ex Cantarelli riporta il Fossano a -3, prima dell’assistenza sopraffina di Campanelli per Riviezzo che fissa da sotto il 34-29 con cui le squadre tornano negli spogliatoi. Alla ripresa i cuneesi ripropongono i 3 lunghi e la zona. Torino è però concreta sia dietro, dove i raddoppi chiudono qualunque varco al canestro, che davanti, con Campanelli e Di Matteo a sfruttare appieno gli spazi concessi da rotazioni non proprio ‘svizzere’: 40-29. È il momento migliore dei cussini, che salgono in due occasioni sul +13, con Rivezzo e Di Matteo. Alla precisione in fase di offesa non corrisponde però eguale produttività difensiva: Comino e Cantarelli segnano un paio di canestri senza grandi contrasti e un frontale da tre di De Simone porta al 46-40. Per ovviare alla zona Torino ribalta più volte il gioco: Tiberti prende la linea di fondo e realizza da sotto, recupero di Campanelli e contropiede solitario per il 50-40 del 27’. Seguono alcuni di minuti di frenesia assoluta, in cui la confusione regna sovrana e Torino non ha il giusto cinismo per uccidere la partita. Gli ospiti vacillano ma trovano in Maccario e nella zona i salvagenti a cui aggrapparsi: l’esterno biancoblu fa il verso a 3 di Cantarelli e sigla in entrata il 57-54 quando alla fine mancano ancora 7 minuti. All’aggressività dei fossanesi Torino fatica a porre rimedio e il pareggio si materializza nel giro di un paio di azioni: autori Banchelli e ancora Maccario, entrambi da tre: 60-60. Russano rimette l’Aux CUS sul +4, ma è un attimo: di Cantarelli il 64-65 a poco più di un minuto dalla sirena. In testa gli ospiti ci tornano ancora 20 secondi più tardi, quando Maccario punisce una persa di Russano: 66-67. Una lunghissima azione torinese porta alla fine Riveizzo in lunetta con 20 secondi sul cronometro: altro 1 su 2, 67-67.
Torino avrebbe ben 3 falli da spendere, sceglie invece di difendere: il Fossano tiene palla fino in fondo e non riesce a fare di meglio che un tiro dall’angolo destro in precario equilibrio di Cantarelli che colpisce soltanto lo spigolo della tabella. Supplementare. La gara si decide tra il 43esimo e il 44esimo minuto: Chiotti la insacca da 8 metri allo scadere dei 24 secondi, quindi, dopo due liberi di Maccario, Di Matteo, sempre da tre, affonda dall’angolo il colpo del ko: 75-71. Gli ospiti perdono palla e mandano in lunetta Russano: 2 su 2, 77-71. Dall’altra parte Riviezzo stoppa Comino e subisce fallo: il lungo cussino ne segna uno solo, ma sulla ripartenza avversaria che sfocia ancora in un nulla di fatto si rifà con l’inchiodata a due mani in solitudine assoluta che fissa il risultato sull’80-71.

AUXILIUM CUS TORINO-BASKET FOSSANO 80-71 D.T.S.
Parziali: 14-16, 34-29, 55-45, 67-67
TORINO: Murri n.e., Chiotti 12, Fantolino 3, Russano 8, Ripepi, Di Matteo 10, Riviezzo 18, Campanelli 18, Stola 2, Catozzi n.e., Tiberti 9. All. Porcella.
FOSSANO: Banchelli 9, Morra n.e., Djeutcheu, Ait Ouchane M. 7, Cantarelli 13, Tartaglia, Maccario 18, Benzo, Comino 10, De Simone 12, Pavone 2. All. Magagnoli.

ADDETTO STAMPA SERIE C GOLD & GIOVANILI: Beppe Naimo