NUTRIAID DOMANI AL PALARUFFINI NEL MOMENTO CLOU DELLA SUA CAMPAGNA

È difficile da credere, ma il futuro di un bambino può essere determinato ben prima del compimento del suo quinto anno di vita. Il devastante impatto della malnutrizione coinvolge più generazioni: una donna malnutrita avrà una gravidanza difficile, darà alla luce un bambino a suo volta malnutrito e non avrà latte a sufficienza per nutrirlo. La Campagna #1000GiorniZeroFame, che ha come madrina Cristina Chiabotto, rientra in un più ampio sforzo a livello mondiale per ridurre il tasso di incidenza della malnutrizione infantile e delle donne durante la gravidanza e l’allattamento. Nel mondo, ogni anno, muoiono più di 3 milioni di bambini sotto i 5 anni a causa della fame e il secondo Obiettivo di Sviluppo Sostenibile, “Fame Zero”, fissato dalle Nazioni Unite, resta ancora molto difficile da raggiungere entro il 2030. I 1000 giorni sono fondamentali non solo per la salute del bambino e il suo sviluppo fisico, cognitivo e socio-emotivo, ma anche per la salute della mamma. La malnutrizione durante la gravidanza, che influenza la crescita fetale, può comportare uno scorretto sviluppo del feto, oltre a favorire l’insorgere di patologie che il bambino, se sopravvivrà, si trascinerà nella sua vita da adulto.

Invia un SMS o chiama da rete fissa al 45585 dal 29 Aprile al 12 Maggio per salvare la vita di mamme e bambini malnutriti.

NutriAid sarà al PalaRuffini in occasione del match di domani sera contro Varese, con tanto di punto informativo e presentazione al pubblico nel corso dell’intervallo lungo. Sono previste altre azioni di interazione con il pubblico.

ALLA SCOPERTA DI NUTRIAID
NutriAid International è un network di organizzazioni medico-umanitarie indipendenti, impegnate nella lotta contro la malnutrizione infantile, con sedi amministrative in Italia, Germania e Svizzera. Ad oggi è presente in Burkina Faso, Chad, Kenya, Madagascar e Senegal dove agisce attraverso programmi sanitari a lungo termine o nelle emergenze causate da conflitti, violenze o catastrofi naturali. Inoltre, è attiva in Italia con progetti rivolti a migranti e rifugiati. Conclusi interventi di lotta contro la malnutrizione in Rwanda, Somalia, Sierra Leone e Repubblica Democratica del Congo. NutriAid opera in partnership con importanti istituzioni internazionali (WFP, Unicef, WHO), e locali (Ministeri della Salute e della Famiglia, Province, Distretti, Comuni, Direzioni sanitarie, ospedali) con l’obiettivo condiviso di contribuire al raggiungimento della sicurezza alimentare e all’eliminazione di povertà e malnutrizione attraverso ricerca, collaborazioni e sostegno alle politiche sanitarie locali e la promozione di un’agricoltura basata sulla corretta gestione delle risorse naturali.

Ufficio Stampa Fiat Torino  Auxilium  Roberto Bertellino – Benedetta Abbruzzese