Serie A1: mercoledì l’Iren Fixi ospita le Campionesse d’Italia di Schio

La seconda giornata di Serie A1 propone in calendario la sfida infrasettimanale del PalaRuffini tra le padrone di casa dell’Iren Fixi Torino e le Campionesse d’Italia del Famila Schio. Dopo aver affrontato la temibile Umana Reyer Venezia all’esordio, nuovo arduo e complicato compito per le pantere di Torino, che si ritrovano dinanzi una delle squadre più forti d’Europa. Nella preseason, le due compagini si sono già affrontate durante la Piramis Cup, proprio in quel di Torino, quando le ragazze di coach Riga hanno ceduto il passo di sole sei lunghezze (62-68) contro le accreditatissime venete. L’head coach sabaudo affida l’amministrazione del gioco a capitan Milazzo e Togliani, confidando nella concretezza della nazionale 3×3 Beatrice Barberis e della campionessa europea Under20 Beatrice Del Pero, a queste si aggiungono la giovanissima Giada Buffa e la statunitense Moesha Kinard. Sotto al canestro grinta e centimetri non mancheranno con la coppia di «lunghe» composta dall’americana Jennings e dall bosniaca Brcaninovic che si avvicenderanno con Aleksandra Petrova e Clara Salvini. Dall’altro lato coach Pierre Vincent ha una rosa decisamente dal tasso tecnico più elevato, le sue Keys, Lisec, Cinili, Gruda, Chagas, Fassina, Crippa, Andrè, Dotto, Battisodo ed Harmon lottano per vincere di nuovo il campionato, e lo hanno dimostrato con l’agevole successo all’esordio, quando a farne le spese è stata Empoli. Da non escludere il probabile esordio di De Sheelds, direttamente prelevata dalla dirigenza scledense in WNBA. Il pronostico pende tutto verso la Famila Schio, la squadra Torinese, però, ha finora saputo dimostrare di colmare col carattere e con la grinta qualsiasi gap tecnico che il campo ha dato. Bissare la stupenda prova della Piramis Cup non sarà facile ma al tempo steso non sarà impossibile. Palla a due alle 20.30 di mercoledì 9 ottobre sul parquet del PalaRuffini per l’esordio casalingo dell’Iren Fixi Torino.

IREN FIXI PALLACANESTRO TORINO Ufficio Stampa: Dott. Angelo Petrucci