A presto Giulio Raiteri

Classe 1998, talento, mani da playmaker, mancino e fisico che nel anni lo ha portato a giocare più interno, arriva da noi alla prima esperienza fuori casa e gioca anche nella nostra giovanile (allora DNG) poi sempre con un ruolo protagonista anche se limitato da un infortunio adesso rientrato al ginocchio. Un grande in bocca al lupo al nostro Giulietto che come Greg torna a Casale. Il saluto di Giulio Raiteri: Credo che questa stagione abbia spiazzato un po’ tutti, lasciandoci con l’amaro in bocca e con l’incognita di come sarebbe potuta andare. Ognuno di noi aveva delle aspettative, individuali e collettive, che non si sono concretizzare fino in fondo per i problemi che tutti conosciamo. La conseguenza è che molto difficilmente quest’anno resterò a Torino, ancora tante cose sono da chiarire ma penso a cosa sia meglio per me e per la mia crescita, come uomo prima che giocatore. Saluto la 5 pari, che è stata una seconda famiglia e mi ha permesso di conoscere persone che ti fanno capire che sei sulla strada giusta. Non mi sento di chiudere definitivamente questo capitolo, ho ancora molti dubbi sul futuro dopo quello che è successo, quindi mai dire mai. Ringrazio ogni persona di questa società, spero a presto. Giulio Raiteri