Una 5Pari rimaneggiata perde a San Mauro

Al PalaBurgo la 5Pari, orfana di Canullo e Dario, parte con un quintetto composto da 4 senior e un under, causa anche gli infortuni rimediati nella partita dell’U19 Eccellenza contro Omegna. Il piano partita di San Mauro è chiaro fin da subito, rallentare il ritmo giocando a metà campo in attacco e cercando di neutralizzare il pick n roll tra Panaccione e Calabrese. Nel primo quarto le compagini rimangono sempre a contatto, Vullo trova i suoi due primi punti su azione tra i “grandi” e dà tanto in difesa, permettendo a coach Bronzin di trovare minuti preziosi tra i giovani. Dopo che i gialloblu provano a scappare un gioco da tre punti di Panaccione e un canestro di Calabrese consentono ai draghi il vantaggio alla prima sirena per 21-22. Nel secondo quarto rivediamo in campo Cibin dopo la storta di lunedì e Cavagnoli, accompagnati da Vallone, Panaccione e Cervellin, i biancoverdi eseguono bene e costruiscono buoni tiri che però non vengono capitalizzati e San Mauro ne approfitta per andare sopra 34-31 dopo sette minuti di gioco. Coach Bronzin prova la zona allungata, ma non sortisce gli effetti sperati e i padroni di casa vanno sul +5. Due su due di Vullo portano ancora la 5 sotto di due lunghezze sul 39-37, che è anche il punteggio su cui si va all’intervallo. I nostri ragazzi escono stanchi dagli spogliatoi e qualcosa si inceppa in difesa, con i padroni di casa che vanno sul +10 (massimo vantaggio finora nella gara), ma la tripla di capitan Panaccione porta i draghi ad una sola cifra di svantaggio. Con un minuto ancora da giocare nel terzo quarto la 5 riesce a trovare punti gratis grazie ad un tecnico alla panchina avversaria e con un rimbalzo in attacco di Calabrese riesce ad arrivare sul -2, che diventa -1 dopo due liberi di Panaccione (58-57). Il quarto si apre ancora in equilibrio, ma due bombe consecutive di San Mauro li porta sul 65-57. Cibin risponde con la stessa moneta riportando i suoi a -5, ma una terza e improbabile tripla allo scadere dei 24 secondi riporta il punteggio a -8, distanza che perdurerà sul tabellone nonostante i canestri di Vallone e Panaccione. Calabrese (10 punti e 13 rimbalzi) ancora vittima della marcatura di squadra che gli riserva la difesa di casa e dietro i draghi continuano a subire dagli esterni avversari. Alla sirena il punteggio è di 82-67 (21-22, 39-37, 58-57).  Testa alla prossima!

5Pari Torino: Panaccione 19, Vullo 5, Aureli, Vallone 15, Calabrese 10, Cavagnoli, Cervellin 14, El Shorbagi ne, Turillo ne, Cibin 4, Demarchi ne, Dario ne. All. Bronzin, Ass. Riccardi

BY LORENZO BALMA