IL CUS CRESCE ANCORA E PASSA ANCHE PIOSSASCO

Con una prestazione di ferrea consapevolezza nei propri mezzi e spiccata identità, il Mastro Viaggiatore CUS espugna con larghissimo margine il difficile campo di Piossasco e si mantiene in scia alla capolista Langhe-Roero, ospite alla Panetti nel prossimo turno.Prova di clamorosa presenza tecnica e mentale quella che mettono in atto i ragazzi di coach Porcella. Tutti i dodici portano il loro decisivo contributo alla vittoria, con particolari menzioni per il 2001 Tatsoptsa e per il 2005 Andrea Porcella, il cui atletismo marca larghi tratti del match Come nel turno precedente a Saluzzo, anche in questa occasione è perentorio l’avvio del Mastro Viaggiatore, che protegge il canestro con grandissima attenzione e perfette spaziature, e beneficia  dei tanti rimbalzi difensivi, di Bonadio nello specifico, per ribaltare il gioco a velocità supersonica. A fare la differenza sono subito la precisione dei cussini dalla lunga distanza: da tre colpiscono a raffica Fantolino e due volte Petitti, prima dell’angolo sinistro e poi dall’altra parte: 0-11.  L’Area Pro vede il ferro piccolo piccolo, si scompone nella ricerca del rimbalzo offensivo e presta il fianco al contropiede: di Conti quello che al 4’ riscrive ancora il vantaggio ospite: 0-13. Sulla chiamata di zona dei locali, il Mastro Viaggiatore passa oltre e mette in cascina un gioco da tre punti di Conti, un altro contropiede, di Petitti, e vola sul 2-18. Gli ospiti hanno apporti di qualità e sostanza anche dalla panchina, con Tatsoptsa a dominare nel pitturato e a firmare il 4-22 del 7’. Il CUS lotta su tutti i palloni come se fossero quello decisivo e si butta anche a rimbalzo offensivo: il canestro che chiude il primo quarto è di Conti e arriva proprio da una rigiocata: 6-24. In avvio di secondo periodo l’Area Pro tenta la carta dell’aggressività, a tratti al limite del consentito dal regolamento. Il CUS si adegua e largheggia con Bonadio, prima ben assistito da Fantolino, e poi a referto con il libero del 8-27 al 13’.  L’ingresso in campo del debuttante Andrea Porcella dà ancora maggiore energia al Mastro Viaggiatore, che si porta sul +20 al quarto d’ora grazie ad un siluro in transizione di Matteo Porcella: 12-32. Per rompere il ritmo all’avversario, anche gli ospiti si piazzano a zona e la mossa si rivela più che azzeccata: da uno dei tanti recuperi scaturisce la triplona dall’angolo destro del giovanissimo Andrea Porcella, che gioca come un veterano navigato: 12-37. Gli ultimi tre minuti del primo tempo sono tutti all’insegna della difesa ospite, che erige un vero e proprio muro davanti al canestro e dall’altra parte colpisce dalla lunetta con Andrea Porcella e con Conti, autore poi del canestro del +26: 16-42 al 19’.  Al ritorno ad all’intervallo lungo l’Area Pro parte a mille, raddoppiando in maniera sistematica in ogni zona del campo. Il mani-addosso si spinge spesso molto in là, ‘autorizzato’ da un metro arbitrale un po’ troppo accondiscendente, e frutta un parziale di 7-0 che sembra tenere viva la contesa: 25- 42 al 22′.  Il Mastro Viaggiatore nel frangente palesa dosi da incassatore, non si fa intimidire e riprende in mano le redini dell’incontro con la difesa e i canestri di Petitti e Tatsoptsa, due liberi di Fantolino e un altro contropiede di Petitti, propiziato da una recupero dell’ottimo Tatsoptsa: 25-50.  A mettere del tutto la sordina alla sfuriata piossaschese ci pensano un libero di Fantolino, un canestro di Bonadio ben servito da Petitti e una tripla di Matteo Porcella: il tutto fa 25-56 al 28’. E non è finita. Bonadio ci aggiunge un altro libero e capitan Fantolino una bomba solo rete. In mezzo ancora tanta difesa e tanta applicazione da parte dei biancoblù: a 90 secondi dalla mezz’ora si apre una voragine: 25-60. Nel quarto periodo tante le rotazioni da una parte e dall’altra. Il CUS controlla senza problemi e concede qualcosa nel finale a risultato ormai ampiamente acquisito. Da segnalare a poco più di un minuto dalla fine un grosso spavento per Akoua, che cade male su pesantissimo fallo della difesa, batte la testa e perde qualche istante i sensi. Per fortuna si risolve tutto senza conseguenze per il playmaker cussino, che dopo un paio di minuti di interruzione del gioco, esce dal campo con le proprie gambe.

AREA PRO 2020-MASTRO VIAGGIATORE CUS TORINO 48-70   Parziali: 6-24, 18-42, 27-60

PIOSSASCO: Battezzati 10, Bianco 4, Perino 2, Bombardi, Favretto R. 2, Ghirardi 6, Berardi 10, Santoriello 2, Ferraro 6, Melchio 2, Consolmagno, Favretto M. 4. All. Baldovin.

CUS TORINO: Conti 12, Porcella M. 8, Nicoletti, Petitti 12, Akoua, Fantolino 9, Boglione 6, Bonadio 10, Porcella An. 5, Marangon 4, Savio, Tatsoptsa 4. All. Porcella Al. Ass. Subbiani.

Mail Comunicazione custorinobasketball@gmail.com