LA CROCETTA PASSA ANCHE IN CASA DEL CUS

Cinque su cinque. Il Basket Don Bosco Crocetta fa suo il derby in casa del Cus e, complice il turno di riposo del Domodossola, si isola in vetta alla classifica del campionato di SERIE C GOLD. Primo tempo di grandissima sostanza e maturità quello dei ragazzi di Arioli che controllano il ritmo, limitando al minimo le temute ripartenze cussine, dominano a rimbalzo e fanno la differenza con la stessa arma con cui avevano già messo al tappeto il Domodossola la settimana prima: i tagli dentro l’area avversaria. Alla fine i punti nel colorato cussino sono più della metà di quelli a referto (42 su 71).
La Crocetta torna a schierare Giordana, ritesserato in settimana, ma ancora non può disporre di Giusto. Vista l’assenza dell’altro play Arese, Arioli proporne in quintetto il ’99 Pozzato.
Dopo 5 minuti di assestamento, i salesiani prendono in mano la gara: di Bergese, dopo un rimbalzo in attacco, il 9-15.
È soprattutto in difesa che i salesiani fanno la differenza, chiudendo l’area e dominando a rimbalzo. Sul fronte opposti i tagli dentro aprono spazi ai tiri aperti di Giordana e Ceccarelli per il 12-21 del 7’.
Il Cus non ci prende e sul ribaltamento Paschetta, appena entrato, sfrutta una verticalizzazione di Pozzetti, poi Gioria fa 2 su 2 a gioco fermo: 15-27 al 9’.
La zona cussina è trafitta da Ceccarelli in avvio di seconda frazione: 17-29.
In evidente affanno e anche piuttosto intimiditi dal solido atteggiamento dei crocettini, i padroni di casa sbagliano ancora in attacco e prestano il fianco in fase arretrata: ancora palla dentro per Paschetta, 21-35 al 15’.
I rimbalzi difensivi di Conti e la presenza offensiva di Bergese e Paschetta mettono le ali alla Crocetta: 27-46.
Il massimo vantaggio gialloverde arriva in apertura di secondo tempo: recupero e contropiede di Pozzato: 29-50.
A questo punto i salesiani abbassano la guardia e fanno male. Il Cus trova equilibrio in un quintetto giovanissimo e cresce di minuto in minuto, alzando i giri con Russano Tiberti e Chiotti. I gialloblu si avvicinano (42-52 al 26’), e quindi sul 46-52 sembrano riaprire la questione.
Nell’ultimo minuto e mezzo del periodo la Crocetta fa sua la partita con due giocate superbe di Conti, la prima in avvicinamento, la seconda con un tiro morbido da posizione angolata: 46-58 al 29’.
Ceccarelli, come con Domo in versione tuttofare (ma a differenza della gara del turno precedente più preciso al tiro), replica da lontano alle coraggiose iniziative di Russano.
Chiotti e Di Matteo animano l’ultimo tentativo cussino (56-67), ma Conti scrive la parola fine al derby con un paio di minuti d’avanzo.

CUS TORINO-BASKET DON BOSCO CROCETTA 59-71
Parziali: 17-27, 27-46, 46-58
TORINO: Murri, Chiotti 18, Fantolino 3, Russano 11, Ripepi, Di Matteo 7, Campanelli 8, Stola, Catozzi 2, Tiberti 10. All. Porcella.
CROCETTA: Pozzetti 7, Gioria 13, Bergese 12, Cagnazzo n.e., Ceccarelli 11, Cibrario, Andreutti, Paschetta 5, Conti 18, Bonadio n.e., Pozzato 2, Giordana 3. All. Arioli.
 

comunicazione@basketdonboscocrocetta.it