LA CROCETTA FATICA MA RESPINGE LA ZIMETAL

Con un parzialone nel corso del terzo quarto la Crocetta viene a capo della Zimetal Alessandria e si conferma leader solitaria del campionato di SERIE C GOLD.  Per respingere le avances di una delle più dirette concorrenti al salto di categoria i gialloverdi di Arioli, in giornata non particolarmente brillante al tiro (6/25 da tre alal fine) ma soprattutto scostanti sotto il profilo mentale, devono dare fondo a tutte le loro risorse di esperienza, trovando i soliti contributi d’impatto da Gioria (22, 6/8 da due, 7 rimb.) e Conti (21, 8/11 a due, 7 rimb.). Alla fine i crocettini che vanno a segno sono soltanto 5, ma la differenza la capolista non la fa in attacco bensì in fase arretrata, dove per molti minuti chiude a tripla mandata l’area e diventa impermeabile a qualunque iniziativa avversaria. Al salto a due i salesiani ripresentano dopo un mese di assenza Giusto e Arese: Arioli li schiera entrambi nel corso della gara ma la condizioni ottimale è ancora distante. Giusto si fa subito notare per l’assistenza che mette Ceccarelli nelle condizioni di colpire da oltre l’arco per il 5-0 del 1’.  La Zimetal si dispone subito a zona (e ci rimane in pratica per tutto il match) e mette la freccia, complice la scarsa mira dei padroni di casa: Cercolani chiude da tre punti un break di 0-8, quindi dopo un paio di minuti a vantaggi alterni trova prima una solazione in campo aperto, e infine lo spazio per colpire ancora da tre per il nuovo strappo ospite di 0-7 che porta al 13-17 e costringe Arioli a parlarci sopra.  Al ritorno in campo la manovra salesiana sembra più sciolta e trova qualche sbocco in più: Conti e Gioria, su assist di Giordana, ribaltano il punteggio per l’ennesima volta: 19-17 al 9’.
In avvio di secondo periodo però la Crocetta torna a farsi spuntata e si fa pescare in più occasioni fuori equilibrio. Sollitto e Cristelli danno fiducia alla Zimetal, che sale fino al 25-32 del 15’.  Per un paio di giri lancette le due squadre faticano a muovere il punteggio: la Crocetta si sblocca e rosicchia il distacco con Conti: 31-32.  L’ultimo minuto del tempo è tutto dell’alessandrino Lemmi, che mette per due volte il dito sulla piaga di rotazioni non certo impeccabili: 31-40.  Dopo il 33-44 di Cercolani che battezza il secondo tempo, la partita cambia: la cambia la Crocetta che alza di colpo l’intensità difensiva, recupera rimbalzi e palloni a iosa e dall’altra parte del campo colpisce ad ogni azione: capitan Ceccarelli suon al carica, Bergese e Conti avvicinano i salesiani (43-44 al 26’), di Bergese il sorpasso sul 45-44.  Piantata per terra come un paracarro, la Zimetal continua a subire senza opporre resistenza. Il parziale complessivo di 22-2 lo chiude chi lo aveva aperto, cioè Ceccarelli, stavolta da lontano.  Sul 55-46 la Crocetta non si distrae: Gioria segna per due volte da tre, mettendo a referto un doppio +10: 58-48 al 31’, 61-51 al 33’.  Nell’azione successiva commette antisportivo, ma nello 0 su 2 dalla linea di Cardinale ci sono tutte le difficoltà della Zimetal.  Ci prova Lemmi a tenere in corsa gli ospiti, Gioria dice di no per altre due volte: il canestro del 68-56 del 38’ vale l’ottava soddisfazione stagionale per la Crocetta con un paio di minuti di anticipo.

BASKET DON BOSCO CROCETTA TORINO-FORTITUDO ALESSANDRIA 69-59   Parziali: 19-19, 31-40, 55-48
CROCETTA Torino: Pozzetti, Arese, Gioria 22, Bergese 8, Cagnazzo n.e., Ceccarelli 16, Cibrario, Conti 21, Bonadio, Pozzato n.e., Giusto 2, Giordana. All. Arioli.
ALESSANDRIA: Sollitto 12, Sanogo 2, Lemmi 16, Cercolani 15, Cardinale 3, Frattallone, Sindoni, Riva, Cristelli 11, Sabli n.e., Grossholz n.e. All. Vandoni.
comunicazione@basketdonboscocrocetta.it