B/M – La Allmag PMS ritrova il PalaEinaudi per il derby contro Alba

Dopo la pausa che ha consegnato ad Omegna la Coppa Italia della Serie B, riparte il campionato con il grande ritorno della Allmag PMS al PalaEinaudi. L’avversario che terrà a battesimo l’esordio della PMS nel Palazzetto di Moncalieri – esclusa la gara contro Pavia del 1/11, infatti, i gialloblù mancano da Moncalieri dal 7 di gennaio dello scorso anno – è l’Olimpo Alba dell’ex Jacomuzzi. I biancorossi, che ancora sognano una speranza di salvezza diretta senza playout, arrivano al derby carichi dalla vittoria dell’ultimo turno contro Cecina. Punti di forza della formazione cunese sono i due esperti giocatori Boffelli e Gallo, rispettivamente a 16.5 e 9 punti di media; oltre agli innesti di Dell’Agnello e Danna, che hanno portato ai biancorossi qualità e quantità. Capitan Fabio Delvecchio ed Emmanuel Enihe guidano le statistiche dei padroni di casa, entrambi in doppia cifra, con 10.8 e 10.5 punti di media, ai quali i due aggiungono rispettivamente 6.6 e 4.6 rimbalzi catturati a partita.

Palla a due alle 21.00, INGRESSO GRATUITO.

LE PAROLE DI COACH SPANU

Prima di tutto voglio esprimere la grande felicità per il ritorno al PalaEinaudi, a Moncalieri. Affrontiamo Alba che è una squadra abbastanza rivoluzionata da quella dell’andata, i tre quinti del quintetto sono stati cambiati con giocatori validi e di qualità: Danna, Guagliardi e Dell’Agnello sono tre pedine molto importanti. L’Olimpo ha grandissima capacità di tiro dal perimetro, grande capacità di attaccare il ferro, sia in post basso – con Gallo, Dell’Agnello, Rampone –  che in penetrazione, con i piccoli. Parliamo di una squadra forte, che arriva qui con l’ambizione di fare punti in cerca di una salvezza diretta. Noi dalla nostra abbiamo avuto qualche problemino fisico questa settimana, ma dobbiamo giocare in maniera determinata, consapevoli dell’importanza della partita. Vogliamo pensare di poter tornare alla vittoria: non è bello ogni settimana fare buone prestazioni, come ci è capitato, senza mai riuscire a guadagnare i due punti. Sarà decisivo alzare le percentuali, limitare le palle perse e cercare di giocare di squadra per avere più possibilità di vittoria“.