A2 – LA COPPA ITALIA È DI CREMA, MA LA AKRONOS MONCALIERI ESCE A TESTA ALTA

Dopo aver sconfitto Campobasso e Costa Masnaga, la Akronos Moncalieri cade in finale contro Crema. Le ragazze di coach Terzolo cedono il passo – al termine di una partita giocata alla pari per quasi 40′ – alle campionesse in carica di Crema.

CRONACA

I primi due punti della finale sono di Crema, Moncalieri risponde con la bomba di Grigoleit. La Akronos prova subito ad allungare con Cordola, ma le campionesse in carica tengono il passo e con il parziale personale di 4-0 di Nori passano avanti (6-4) dopo 4’. Il vantaggio delle lombarde, però, non intimidisce le lunette che dopo aver trovati il pari (6-6) provano il primo break della partita con Katshitshi e Grigoleit, mettendo cinque punti di distanza dalle avversarie (6-11). Crema  non demorde e passa al contrattacco: Nori, ancora grande trascinatrice, guida le compagne verso pareggio e controsorpasso (14-12). Moncalieri prova a rifarsi sotto con Berrad, ma Crema fa la voce grossa: parziale di 8-0 e Moncalieri costretta ad inseguire (22-14). Sul finale Giangrasso addolcisce il parziale, con il primo quarto che si chiude 23-17. Nel secondo periodo Crema prova subito la fuga arrivando con Capoferri alla doppia cifra di vantaggio (31-21). La reazione di Moncalieri non è sufficiente e le avversarie ne approfittano per allungare: Melchiori e ancora Capoferri firmano il nuovo massimo vantaggio di +16 (41-25) a meno di 2’ dalla fine del primo tempo. Le lunette si rivedono solo nell’ultimo minuto: i viaggi in lunetta di Conte e Katshitshi riducono lo svantaggio e mandano le squadre a riposo sul 43-31. Nella ripresa Moncalieri entra in campo con un altro piglio e si vede subito: Cordola, Grigoleit e Conte trascinano la squadra e dopo 25’ la Akronos si ritrova ad un solo possesso di vantaggio (48-46). Nel momento migliore di Moncalieri, Crema accelera di nuovo e con Blazevic e Parmesani ristabilisce la doppia cifra di vantaggio alla fine del terzo quarto di gioco (65-52). Nonostante il nuovo svantaggio, la Akronos non si da per vinta: a suon di triple – prima Domizi, poi Landi- risale la china dimezzando il ritardo dalla avversarie (65-60) con 8’ ancora su cronometro. La partita a questo punto si fa serrata, con le due squadre che si affrontano a viso aperto: Crema si porta ancora sul +10, ma Moncalieri è pronta con Grigoleit e Conte e a 180’’ dalla fine sul tabellone luminoso il risultato è di 76-73. Con le Lunette a contatto, Crema reagisce, trovando il parziale personale di Melchiori di 5-0, che vale il +8; la Akronos prova subito a tornare sotto con Cordola, ma i pellegrinaggi in lunetta di Melchiori, Caccialanza e Rizzi chiudono definitivamente la partita. Finisce 86-75.