MEMORIAL GONTERO, RIMONTA E TERZO POSTO AI DANNI DEL QUOTATO SERRAVALLE

Un break di 10-0 tra il 37’ e il 39’ regala alla Crocetta la vittoria nella finalina per il terzo posto al quadrangolare ‘La solidarietà va a canestro – Memorial Bruno Gontero’. Anche sotto di 13 punti nel corso del secondo periodo, i giovanissimi salesiani fanno quadrato attorno all’esperienza e alla prolificità di un Maino in giornata di grazia, rimontano punto su punto e nel finale piazzano la zampata risolutiva. Dopo i due canestri di apertura di Molinario, lo scriviano Kuvekalovic mette in fila 7 punti: 4-7 al 3′. Un altro giro di lancette e la Crocetta, sul 7-9, si registra in un timeout. Le mosse di Conti sono azzeccate e i successivi 90 secondi sono tutti di marca salesiana: seconda tripla a bersaglio per Maino, che poi offre due  assist sopraffini, Bonadio li traduce entrambi, segna anche Possekel e lo scatto è secco: 9-0. Sul 16-9 è il Serravalle a fermare tutto con una sospensione. I frutti sono quelli sperati: di Kuvekalovic e Pavone il 16-15 del 7′.  Maino è caldo – ancora solo rete da lontano -, poi i rossoblu alessandrini sfruttano il bonus e impattano con due liberi di Piccio al 9′. Galluzzo allo scadere spariglia di nuovo lo score: 21-19. Il Serravalle cambia marcia nelle prime battute del secondo periodo. La Crocetta dà una mano, si pianta in attacco e subisce uno 0-11 segnato dalla presenza in area e dalla precisione di Pavone: 21-33. Un libero di Molinario e una transizione finalizzata da Andreutti sbloccano i crocettini dopo oltre 4 minuti di digiuno e li riportano sotto la decina al quarto d’ora. La difesa torinese è costretta a ricorrere al fallo, i sesiani dalla linea ridanno fiato al vantaggio: 24-37 al 17′. Tre di Maino all’alba dell’ultimo minuto fanno 30-38. Solo liberi in quel che resta del primo tempo: 31-40. Il 4-4 dei primi 4 minuti della ripresa (tutti dei Bonadio i punti salesiani) è piuttosto eloquente sulla tensione che si respira e sull’andamento delle cose in campo: 35-44. Dietro la Crocetta tiene botta, un arcobaleno di Possekel  al 26’ accorcia ancora le distanze: anche se il libero aggiuntivo del possibile -6 non va dentro, la gara si riapre. Per un attimo il Serravalle sprinta con tre di Billi: 37-49. Istantanea, la risposta crocettina parte ancora dalla difesa: sul fronte opposto Maino mette due liberi e poco più tardi manda a referto la bomba del -4: 46-50 al 27’ Pavone spreca entrambi i liberi, Galluzzo lo punisce con il -2 del 29’ su assist del lucidissimo Maino. Nelle prime giocate dell’ultimo quarto Molinario ribatte con un libero e un jump alla tripletta di Kuvekalovic: 51-54. Di Giordana la coppia di liberi che rende incandescenti gli ultimi 6 minuti: 53-56. Un minuto dopo percorso netto anche per Gualdi: 55-56. Il Serravalle si rimette nelle mani dell’ex Taverna: 55-60. La parità è ristabilita da un contropiede di Gualdi e un fendente da tre di Maino, quindi un libero di Galluzzo consente alla Crocetta di passare al comando: 61-60 a 2 e 55 dalla fine. Un minuto in bianco di qua e di là, poi Maino indirizza la partita con un arresto-e-tiro e un ‘arcobaleno’: il perentorio 10-0 porta i salesiani a due possessi di margine a 1 e 20 dalla sirena: 65-60. Nell’epilogo, sul 66-62, rimbalzo difensivo di Galluzzo che a -37 secondi è mandato in lunetta: 0 su 2. La Crocetta però difende forte e recupera sull’errore avversario, Possekel subisce fallo e blocca il cronometro: 2 su 2 a 22 secondi dal termine. Sul 68-62 disperato tentativo da lontano di Kuvekalovic fermato fallosamente: nessuno dei tre liberi va a buon fine e i rimanenti 15 secondi sono tutti dedicati ai saluti.

Finale 3°-4° posto

DON BOSCO CROCETTA-B.C SERRAVALLE SCRIVIA 68-62  Parziali: 21-19, 31-40, 48-51

CROCETTA: Andreutti 4, Gualdi 4, Bonadio 11, Boeri, Galluzzo 7, Giordana 2, Maino 23, Molinario 9, Zennato, Possekel 8, Magnocavalli. All. Conti. Ass. Luetto e Bonelli.

SERRAVALLE: Billi 13, Xepteila, Sanni, Piccio 4, Taverna 7, Kuvekalovic 15, Vercelli, Pilati 2, Noè n.e., Dolcino 2, Pavone 19. All. Gatti.

https://www.basketdonboscocrocetta.it